Tag Archives: relazioni

Appartamento Lago e Radiobici

Cultura, condivisione, sostenibilità sono valori da sempre inscritti nel dna LAGO. Per questo quando abbiamo conosciuto Maurizio Guagnetti, giornalista di Radio 105, non potevamo che appoggiare il suo progetto Radiobici e sentirlo immediatamente vicino al nostro Appartamento LAGO.

Il motivo? Il viaggio. L’Appartamento LAGO è un progetto che tocca luoghi diversi e persone diverse creando connessioni nuove, ma è anche un viaggio negli interni d’Italia, da Nord a Sud, da Est a Ovest. Ogni casa ha una personalità unica, ritagliata su quella del tenant.

apt treviso

Radiobici, invece, è un viaggio negli esterni, alla ricerca della bellezza dei luoghi, ma con un punto di vista insolito. È un percorso attraverso l’Italia per raccontare le storie di chi cerca, ogni giorno, di produrre valore nonostante la crisi. E lo fa in modo sostenibile.

Con l’Appartamento LAGO Radiobici condivide anche l’approccio partecipativo e la volontà di trasmettere cultura coinvolgendo il territorio nazionale e tutte le parti sociali.

Radiobici Massimo Guagnetti

Maurizio Guagnetti si sposta su di un mezzo ecologico, la bicicletta; il che ci sembra anche un perfetto proseguimento dopo il progetto Man on the river di Giacomo de Stefano e il suo viaggio sostenibile attraverso i fiumi d’Europa.

Mentre l’intervistato pedala su Radiobici, attrezzata in maniera speciale per accogliere l’ospite, da marzo a luglio Maurizio intervista sindaci, filosofi, scrittori, sportivi, personaggi della contemporaneità. Guida spirituale di Radiobici è Philippe Daverio che potete ascoltare in questo video, mentre racconta la storia della Milano medioevale.

Lunedì 29 luglio, alle 15.00, dopo una sosta all’Appartamento LAGO di via Brera 30 a Milano toccherà a Daniele Lago accomodarsi sulla Radiobici e a pedalare.

Vi terremo informati. Nel frattempo potete seguire tutte le altre tappe del viaggio.

Design come relazione

Non ci piace il design fine a sé stesso. Ci piace il design che stimola riflessioni, scambi, idee. Ci piace il design delle relazioni.

L’Appartamento di via Brera, che abbiamo aperto durante la Design Week milanese, ce lo siamo inventati proprio per creare un movimento di persone e creatività. Ormai le aziende devono andare oltre la semplice vendita del prodotto e creare, invece, socialità, conoscenza, cultura.

Un esempio di cosa succede quando un’azienda si mette da parte, diventa contenitore e lascia parlare altri attori è la serata della performance teatrale “La Rivoluzione è questione di stile” che ha avuto luogo proprio nel nostro Appartamento di Milano durante la Design Week.

Protagonista della pièce l’accessorio femminile per eccellenza: la borsa. E non una qualsiasi. La borsa è quella di Ilariamai, una giovane fashion designer della Domus Academy.

La sua collezione “Comme l’oiseau” si basa su un concetto a noi molto familiare: la trasformabilità. Il manico della borsa, realizzato in cuoio grezzo o in PVC trasparente, è una “struttura” in grado di ospitare tante sacche di diverso materiale e colore. Una borsa che si trasforma in molte borse per stare al passo con le necessità della donna contemporanea. L’ideale in un periodo in cui la versatilità di un prodotto è la chiave del suo successo.

Naturalmente un’idea così innovativa doveva essere lanciata in modo non-convenzionale. Come? Con un attore, Eugenio Vaccaro, che si esibisce nella caricatura grottesca di un giovane odierno che cerca di inserirsi in un mondo di visibilità e successo, vivendo spesso al di sopra delle sue possibilità. La borsa diventa un pretesto per una riflessione più seria: quanto cozzano i nostri ideali con le scommesse del mondo d’oggi, quanto siamo disposti a fare per avere successo?

Insomma, metti assieme un palcoscenico d’eccezione (l’Appartamento LAGO), un prodotto di design e un giovane attore. Quello che ne esce è qualcosa di più di una semplice televendita. È design, creatività, cultura, scambio, relazione, divertimento, energia…è ritrovarsi tutti seduti sui divani Air ad ammirare divertiti un pazzo con parrucca bionda e pistola giocattolo che grida contro il Plastic e Alexander McQueen!