Tag Archives: lagofabbrica

LAGO in mostra a Roma come esempio di sostenibilità

Qualche mese fa è passato in LAGO il fotografo Pippo Onorati, perché voleva fotografare la nostra azienda e partecipare con quelle foto a “Cambiamo clima! Gli eroi della terra“, una mostra che avrebbe raccontato come le persone comuni riescano ad operare in maniera creativa, innovativa e socialmente utile pur mantenendo un rispetto per l’ambiente in cui vivono.

Pippo Onorati è un fotografo romano, che è anche designer, regista e giornalista. Nella sua carriera professionale ha collaborato con Oliviero Toscani e ha realizzato importanti progetti fotografici e di comunicazione per personalità dello spettacolo, gruppi editoriali e grandi aziende.

lagofabbrica

lagofabbrica

lagofabbrica

La mostra approdata prima al MAXXI di Roma, poi al Gianicolo e dal 6 giugno in esposizione permanente al Centro Elsa Morante, mescola le visioni di fotografi professionisti come Gianni Berengo Gardin e Francesco Zizola a quelle dei fotografi di Shoot4Change, un’associazione no-profit di volontariato fotografico sociale.

mostra cambiamo clima

LAGO è stata scelta da Pippo Onorati per la sua filosofia centrata sull’Uomo e la ricerca di una sostenibilità che non sia solo ambientale, ma anche sociale. Ne sono testimonianza la LAGO FABBRICA, costruita con vetro e legno dove i tramonti invadono gli spazi lavorativi, la Lean Production, la produzione snella che punta a minimizzare gli sprechi, progetti come “Un distretto industriale evoluto” di Anna Scalfi Eghenter che vogliono rivitalizzare il territorio industriale o l’Art Waiting Room che porta il valore dell’arte al tempo dell’attesa.

lagofabbrica

lagofabbrica

lagofabbrica

lagofabbrica

lean production

lean production

Le foto di questo post sono state scattate tutte da Pippo durante la sua visita in azienda. Ci fa piacere essere stati scelti, capiti e raccontati da uno sguardo esterno. È la conferma che quando il design cerca di imprimere un cambiamento, spesso ci riesce.

Scarica il catalogo della mostra.

Green Week 2014 @ Lagofabbrica

È da sempre nel nostro DNA tenere conto delle ricadute delle nostre scelte sulle risorse umane e sul territorio, sull’ambiente e sul prodotto. Per questo che gli organizzatori della Green Week delle Venezie, giunta alla terza edizione, hanno deciso di organizzare un convegno proprio nella Lagofabbrica.

La conferenza “Competere con la cultura della sostenibilità. Casa e mobile arredo tra incentivi, design e certificazioni” si terrà mercoledì 19 marzo in Via dell’Artigianato II, 21 a partire dalle 18.00.

A parlare saranno imprenditori e tecnici del mondo dell’arredo/sistema casa con un occhio alla ecologia del sistema produttivo. Ospite d’eccezione sarà il direttore generale del Ministero per l’ambiente Corrado Clini.

I posti sono limitati. Registrati qui per partecipare, ingresso gratuito.

GREENWEEK VilladelConte

La Green Week 2014: da Smart Cities a Smart Land è una manifestazione/laboratorio economico e culturale che propone nuove visioni sul futuro delle grandi aree metropolitane europee, a partire da quella che Eugenio Turri chiamava la “megalopoli padana”, di cui Le Venezie sono parte fondamentale. Il titolo della 3^edizione, “Da Smart Cities a Smart Land”, rinvia a un progetto elaborato da Fondazione Fabbri che pone il tema del passaggio da una visione di interventi locali sul tema della Smart City a una visione ampia di territorio metropolitano.

Il programma completo dell’edizione 2014 della Green Week delle Venezie è disponibile sul sito internet www.veneziegreen.it, dove è possibile visualizzare gli eventi in calendario, scoprire protagonisti e sezioni, e registrarsi agli appuntamenti di proprio interesse.

Lean Production Tour

Vi siete mai chiesti come funziona una fabbrica del design contemporaneo? Venerdì 10 giugno, alle ore 21.00, apriamo le porte della LAGOfabbrica a tutti coloro che vogliano capire la filosofia che sta alla base della nostra produzione.

Si tratta di un evento – lo abbiamo chiamato Lean Production Tour – che fa parte di Creative R’evolution 5, un ciclo di appuntamenti quest’anno dedicato al design, ideato da Fuoribiennale e curato da Maria Luisa Frisa – Direttore del corso di Design della Moda dell’Università IUAV, Silvia Robertazzi – Direttore di ATCasa.it e Casamica e Cristiano Seganfreddo – Direttore di Fuoribiennale e di Innov(e)tion Valley.

Lean Production Tour @ LAGO

È una possibilità unica per fare un interessante viaggio nella produzione di LAGO, per capire come funziona e vedere come viene prodotto un oggetto di design. I visitatori verrano, infatti, guidati alla scoperta di tutte le fasi del processo di realizzazione di un prodotto: dalla pianificazione della produzione alla spedizione del prodotto finito.

lagofabbrica

Uno degli elementi che caratterizza la nostra azienda è proprio la filosofia che sta alla base del processo produttivo. LAGO si avvale, infatti, della Lean Production (produzione snella), una filosofia produttiva che abbiamo introdotto nel 2008, mutuandola dalla Toyota e adattandola a quelle che sono le esigenze di un’azienda del mobile.

L’idea cardine della Lean Production è minimizzare gli sprechi fino ad annullarli, allo scopo di consegnare valore al prodotto finale e per estensione al cliente. Riducendo gli sprechi, anche le giacenze di magazzino diventano inutili e si riesce, quindi, a organizzare gli spazi produttivi in superfici più contenute, ma in un contesto altamente razionalizzato. Introducendo la Lean, ad esempio, LAGO ha ridotto la superficie produttiva di circa un 25% con ulteriori margini di miglioramento futuri.

Dopo le serate da Dainese a Vicenza e da Rubelli a Venezia ora tocca noi. Se vi va di venire a vedere come viene prodotto un oggetto di design, partecipate anche voi! L’accesso è libero, ma occorre prenotarsi, inviando una mail a: info@fuoribiennale.org.

Golf e musica

Splendida giornata ieri…prima con l’Industrial Golf di Anna Scalfi Eghenter e il concerto di Mario Brunello poi.

Siamo partiti alle 18.00, dalla stazione di Villa del Conte (PD). La zona industriale è diventata un terreno di gioco alquanto insolito e, per certi versi insidioso, ma comunque molto stimolante per i nostri golfisti più o meno in erba.

fairway industrial golf

“Fairway” è uno dei suggerimenti dell’artista Anna Scalfi Eghenter per riqualificare la zona industriale di Villa del Conte (PD) e scardinare la routine quotidiana. Nel territorio industriale di cemento, sterrato e un po’ di verde, ogni azienda rappresenta una buca. Gli spazi normalmente dedicati al lavoro vengono così reinterpretati, dando più spazio alla socialità e alla creatività.

Chi vuole iscriversi alle prossime partite, può contattare fondazione march – info@fondazionemarch.org

Alle 20.00 ci siamo spostati in fabbrica per ascoltare Mario Brunello e il suo concerto per violoncello, durante il quale ha eseguito delle suite di Bach. Suggestivo l’ambiente della fabbrica che si è riempita di un “rumore” diverso dal solito. Era da molto che volevamo fare qualcosa nella LagoFabbrica per dimostrare che qualsiasi spazio, anche quello che in un’azienda è dedicato alla produzione, può farsi veicolo di cultura. Le quasi 500 persone che sono intervenute ci fanno ben sperare di aver intrapreso la strada giusta e ci danno la conferma che, se stimolato in modo diverso, anche il nostro territorio è vivo e curioso.

Mario Brunello in concerto @ LagoFabbrica

Manca solamente un giorno all’appuntamento con Mario Brunello. Vi siete iscritti? Forza, forza i posti sono limitati. Basta registrarsi al sito di Festival delle Città Impresa e iscriversi all’evento.

Mario Brunello

Se vi siete persi dei pezzi per strada, ora vi spiego meglio di che parlo…

Come sapete LAGO ha la contaminazione con altre realtà nel suo DNA. Questa volta ci contaminiamo con la musica e lo facciamo in un modo insolito: ospitando “Pensavo fosse Bach”, uno spettacolo musicale in cui Mario Brunello eseguirà alcune suite di Bach per violoncello in una location suggestiva e inusuale: la LagoFabbrica. Ossia proprio in quegli spazi aziendali che vengono, normalmente, dedicati alla produzione e che diventeranno Auditorium per una sera.

Sarà bello vedere la fabbrica svuotata dei macchinari e riempita di note. Dalla produzione di prodotti alla produzione di musica, di cultura.
Scommettere sulla capacità di un’azienda di produrre cultura è una scelta che abbiamo fatto qualche anno fa, mossi dalla volontà di portare un impatto positivo sul nostro territorio. E stiamo raccogliendo dei buoni frutti.

La serata di domani (si parte alle ore 20.00) inizierà con un intervento del responsabile tecnico della Ferrari, Roberto Fedeli, che ci illustrerà come un motore raggiunge la perfezione attraverso un percorso raffinatissimo, partendo dalla sua caratteristica più “umana”, ovvero il suono che produce.

A seguire la performance di Mario Brunello che sarà accompagnato in video dal commento “metropolitano” di un altro grande della musica italiana, Vinicio Capossela.

In realtà, per chi avesse tempo, la giornata inizia prima delle 20.00. Alle 18.00 faremo un tour con Anna Scalfi Eghenter che ci illustrerà il progetto che ha pensato per la zona industriale di Villa del Conte e che ha realizzato nella nostra Art Waiting Room, dove arriveremo alle 19.00. Vi giro l’invito…


invito festival delle città impresa

Una giornata di interessanti contaminazioni a cui non potete assolutamente mancare!

LagoFabbrica – Dal progetto dell’architetto Italo Chiucchini nasce “LagoFabbrica”, la non-fabbrica che produce in quanto concepita secondo i principali criteri di bioedilizia domestica. Qui materie nobili inusuali per le industrie si incontrano: sistemi architettonici a misura d’uomo creano sequenze armoniche di falde inclinate, travi in legno, mattoni e vetro, cotto, acciaio e alluminio.

Mario Brunello – Nato a Castelfranco Veneto (Treviso), ha studiato al Conservatorio di Venezia con Adriano Vendramelli e Antonio Janigro. Nel 1986 ha vinto il primo premio al Concorso internazionale Čajkovskij di Mosca nella categoria dedicata al violoncello.

Fondatore e direttore dell’Orchestra d’archi italiana, si è esibito nelle maggiori sale da concerto del mondo, diretto da nomi di grande prestigio quali Claudio Abbado, Myung-Whun Chung, Valery Gergiev, Carlo Maria Giulini, Eliahu Inbal, Marek Janowski, Riccardo Muti, Zubin Mehta e Seiji Ozawa.

Suona un violoncello Maggini del 1600 appartenuto a Benedetto Mazzacurati e successivamente a Franco Rossi, violoncellista del Quartetto Italiano.

A Castelfranco Veneto, sua città natale, tiene concerti, corsi e masterclass al Capannone Antiruggine, un’antica fabbrica dove si lavorava il ferro riadibita a sala da concerto.

Festival delle città impresa

Dopo una settimana incredibile a Milano, passata velocissima fra Salone del Mobile, Appartamento e Fuorisalone siamo già pronti per il prossimo evento, segnatevi la data del 28 aprile.

L’evento è promosso da “Festival delle città impresa” e sarà caratterizzato da tre diversi momenti:

  • si parte dalla Stazione FS di Villa del Conte alle ore 18.00 per un tour della zona industriale con Anna Scalfi Eghenter
  • dalle ore 19.00 si prosegue con la presentazione della mostra “A future Love Story” in Art Waiting Room Lago
  • dalle ore 20.00 in Fabbrica Lago incontro con Roberto Fedeli, responsabile tecnico della Ferrari “L’arte delle regole” e a seguire l’esibizione “Pensavo fosse Bach” di Mario Brunello, violoncellista di Castelfranco veneto (TV).

Per la prima volta anche la Lagofabbrica sarà aperta al pubblico, offrendo uno scenario certamente curioso e suggestivo. Per partecipare è obbligatoria una registrazione nel sito www.festivaldellecittaimpresa.it. Il numero di posti è limitato.