Tag Archives: eugenio vaccaro

Design as relationship

We don’t like design in itself. We like the design that stimulates reflections, exchanges, ideas. We like the design of relationships.

The Apartment in Via Brera, which we opened during the Milano Design Week, was specifically built up to create a movement of people and creativity. Now companies must go beyond just selling products and creating, instead, sociability, knowledge and culture.

A sample of what happens when a company becomes a container and let other players taking the scene is the evening of the theatrical performance “La rivoluzione è questione di stile” (The revolution is a matter of style) that took place right in our Appartamento during the Milano Design Week.

Protagonist of the play the ultimate female accessory: the bag. Not a simple bag. It’s the bag invented by Ilariamai, a young fashion designers of the Domus Academy.

The capsule collection “Comme l’oiseau” is based on a concept which is very close to our brand as well: the ability of a product to be constantly transformed. Each bag handle structure indeed can fit in several sacks, thus giving the chance to have always different styles, simply changing one of the parts. The main idea of the collection is creating a bag which could be also many bags, in order to offer a dynamic and convenient product.

Such a innovative project was obviously supposed to be launched in a non-conventional way, thanks to a great performance, staged in our Appartamento. Eugenio Vaccaro, the actor, makes a parody of freaky young people trying to get in touch with the sparkling world of fashion and design, a world out of reach. The bag becomes a pretext for a more serious reflection: do our ideals clash with the bets of the modern world, what would we do to succeed?

So, put together an exceptional stage (Appartamento LAGO), a fashion designer and a young actor. What comes out it’s something better than a telesales. It’s design, creativity, culture, relationship, fun, energy…it’s founding yourselfs on the Air sofas looking at this crazy guy with blonde wig and toy-gun screaming against Plastic (one of Milan’s coolest locals) and Alexander McQueen!

Design come relazione

Non ci piace il design fine a sé stesso. Ci piace il design che stimola riflessioni, scambi, idee. Ci piace il design delle relazioni.

L’Appartamento di via Brera, che abbiamo aperto durante la Design Week milanese, ce lo siamo inventati proprio per creare un movimento di persone e creatività. Ormai le aziende devono andare oltre la semplice vendita del prodotto e creare, invece, socialità, conoscenza, cultura.

Un esempio di cosa succede quando un’azienda si mette da parte, diventa contenitore e lascia parlare altri attori è la serata della performance teatrale “La Rivoluzione è questione di stile” che ha avuto luogo proprio nel nostro Appartamento di Milano durante la Design Week.

Protagonista della pièce l’accessorio femminile per eccellenza: la borsa. E non una qualsiasi. La borsa è quella di Ilariamai, una giovane fashion designer della Domus Academy.

La sua collezione “Comme l’oiseau” si basa su un concetto a noi molto familiare: la trasformabilità. Il manico della borsa, realizzato in cuoio grezzo o in PVC trasparente, è una “struttura” in grado di ospitare tante sacche di diverso materiale e colore. Una borsa che si trasforma in molte borse per stare al passo con le necessità della donna contemporanea. L’ideale in un periodo in cui la versatilità di un prodotto è la chiave del suo successo.

Naturalmente un’idea così innovativa doveva essere lanciata in modo non-convenzionale. Come? Con un attore, Eugenio Vaccaro, che si esibisce nella caricatura grottesca di un giovane odierno che cerca di inserirsi in un mondo di visibilità e successo, vivendo spesso al di sopra delle sue possibilità. La borsa diventa un pretesto per una riflessione più seria: quanto cozzano i nostri ideali con le scommesse del mondo d’oggi, quanto siamo disposti a fare per avere successo?

Insomma, metti assieme un palcoscenico d’eccezione (l’Appartamento LAGO), un prodotto di design e un giovane attore. Quello che ne esce è qualcosa di più di una semplice televendita. È design, creatività, cultura, scambio, relazione, divertimento, energia…è ritrovarsi tutti seduti sui divani Air ad ammirare divertiti un pazzo con parrucca bionda e pistola giocattolo che grida contro il Plastic e Alexander McQueen!