Tag Archives: appartamento lago

Compasso d’Oro 2014, menzione d’onore ad Appartamento LAGO e sedia Joynt

Al Compasso d’Oro di quest’anno, edizione XXIII, LAGO si è aggiudicata ben due Menzioni d’Onore: la sedia Joynt per il design di prodotto e l’Appartamento LAGO per la sezione progetti.

Sono due riconoscimenti che toccano due sfere importanti di LAGO: Lagostudio e Appartamento LAGO.

La sedia Joynt, disegnata dal giovane designer Harry Owen, è frutto del lavoro di Lagostudio, il laboratorio creativo di LAGO, dove ogni anno vengono organizzati workshop ai quali sono invitati studenti provenienti dalle migliori scuole internazionali di design.

sedia joynt

L’aspetto innovativo è la flessibilità dello schienale. La Joynt è una sedia che, a prima vista, sembra avere un’angolazione ergonomicamente innaturale ma che, grazie al giunto in gomma integrato nella struttura in legno, asseconda il movimento del corpo. Lo schienale della sedia si flette, infatti, all’indietro supportando il dorso e restituendo una sensazione di grande comfort.

Il progetto Appartamento LAGO, invece, ridefinisce e reinventa gli spazi riservati al contatto azienda-consumatore-prodotto. Si tratta di un esperimento abitativo e culturale inedito; un vero appartamento, abitato da persone vere e interamente arredato con i prodotti LAGO il cui proprietario, appassionato di design, apre la propria casa ai visitatori, organizzando e ospitando al suo interno eventi culturali, conferenze, mostre.

cucina salotto

Nato a Milano nel 2009, in occasione del Salone del Mobile, il progetto Appartamento LAGO è la prova che il design oggi non è più solo fisico, ma va oltre l’oggetto: le energie, le relazioni e le situazioni che si generano al suo interno tra le persone non possono essere replicate in nessun altro posto allo stesso modo.

 

Salone del Mobile 2014 – Day 5

All’Appartamento LAGO di via Brera 30 le grida dei bambini impegnati nel workshop “Il mio letto è come” by Munarìa hanno animato la Living Area già dalle 11.00.

Avere trenta bambini in giro per casa ci ha portato in contatto diretto con la loro realtà fatta di sogni e fantasia e abbiamo raccolto tanti suggerimenti importanti per progettare al meglio il loro spazio.

Munaria Munaria Munaria Munaria

Dall’altra parte dell’Appartamento, nell’Area Social, le ragazze di Altromercato regalavano consigli su come utilizzare le spezie in cucina e raccontavano la storia degli ingredienti usati; riso, spezie, cereali, coltivati in modo naturale rispettando terreni, colture, persone.

altromercato_1

altromercato_2

Verso le 18.00 ci siamo spostati ad Open per l’incontro fra Daniele Lago e i blogger; incontro che è stato acceso e stimolante e dove si è cercato di capire come il design possa influenzare e migliorare la vita di tutti i giorni.

Salone del Mobile 2014 – Day 4

Il quarto giorno di Salone la giornata in Appartamento è stata dedicata allo street food.

Si parte con Pietro Platania e Cucina Chiusa che ci hanno deliziati con del cibo da strada naturale e delicato.

IK4A3881 cucinachiusa4 IK4A3939

Il secondo appuntamento, dedicato solo a pochi, è quello con Gabriele Rubini, in arte Chef Rubio, cuoco ex giocatore di rugby che potete ammirare all’opera nella trasmissione televisiva “Unti e bisunti”. Gli abbiamo chiesto com’è nata la sua passione per la cucina. Ecco cosa ci ha raccontato:

Salone del Mobile 2014 – Day 3

Nel terzo giorno di Salone ci spostiamo al Fuorisalone per portare, a mò di sobrero, la poltroncina Lastika in Via Ventura 14 a Lambrate dove abbiamo allestito la Lounge Living Room con due lunghissimi tavoloni Air Wildwood.

lastika lambrate

Nel percorso verso Lambrate la Lastika è stata un polo di attrazione e ci ha permesso di conoscere qualche designer, fra cui una delle 20 interior designer di BMW Munich, una freelance produttrice di gioielli e due designer romane. Il design crea, come sempre, relazioni.

Lastika and BMW designer

E permette di riposarsi se non trovi posto nel metrò!

Lambrastika

Una volta a Lambrate c’era ad aspettarci André Amaro, chef designer che ci ha dato un assaggio della sua arte.

Amdre Amaro

Andre Amaro

Andre Amaro

Nel frattempo, all’Appartamento LAGO di via Brera 30, è partita la controffensiva a “Lambrastika” e un gruppo di musicisti ha suonato accomodato sulla Lastika multicolor.

lastika a brera

A partire dalle 12.00, invece, l’aria era tutta un profumo di curry, coriandolo, cardamomo, cumino, tamarindo; i sapori esotici e ben miscelati della cucina indiana grazie allo Shri Ganesh Indian Restaurant.

indiano

 

 

A Bari, il primo Appartamento LAGO Real Estate

In occasione del MADE Expo abbiamo lanciato “Appartamento LAGO Real Estate”, un progetto rivolto a costruttori e immobiliaristi che, nell’arredare la prima unità abitativa di un complesso edilizio, possono usufruire della consulenza di un designer Lago.

Sabato 5 ottobre, nel cantiere di via Matarrese a Bari, si è tenuta la conferenza di inaugurazione di quello che è il primo esempio di Appartamento LAGO Real Estate. L’appartamento fa parte di Noema, un progetto di edilizia residenziale e direzionale di 9 ettari nelle vicinanze di Santa Fara creato, personalizzato e interpretato da Noema Immobiliare. La progettazione completa dell’Appartamento, dalla divisione interna alla scelta degli arredi, è stata a cura del team di Lagostore Bari (Gianni, Benny, Ann Katrin, Raffaella, Giuliano) e Lagospace “Il Chiodo”.

Panoramica Appartamneto LAGO Noema

Alla conferenza di presentazione hanno partecipato Simone Degennaro, amministratore unico Noema, Vito Coppola, architetto e designer e Daniele Lago in collegamento da Milano.

L’appartamento di via Matarrese fa parte di un’area residenziale e direzionale che conta ben 750 unità abitative in grado di ospitare circa 2mila persone e 70mila metri quadrati di spazi a uso ufficio.

Noema cantiere

L’unità campione era, in origine, un due vani con un solo affaccio dotato di bagno e cucinino. Dal momento che difficilmente avrebbe potuto soddisfare tutte le necessità di una famiglia tipo (genitori e figlio), il team progettazione del Lagostore Bari ha ricreato gli ambienti ottimizzandone gli spazi e scegliendo la versatilità dei sistemi LAGO per l’arredamento.

Cucina Appartamento LAGO Noema

Al posto del cucinino è quindi nata una seconda stanza da letto, mentre la funzione del cucinare è stata trasferita nel living. In pochi metri quadrati sono stati ricavati: l’angolo conversazione, l’angolo cottura, la zona pranzo, nonché la zona ingresso completata dalla libreria Tangram.

La camera matrimoniale, stretta e lunga, è stata ricavata tagliando in due la stanza e riquadrando così due spazi autonomi e al contempo integrati.

Camera da letto Appartamento LAGO Noema

Con gli armadi N.O.W. si è realizzato un vestibolo nella parte antistante più buia, una sorta di filtro che conduce all’alcova inondata di luce dove si può riposare sospesi in un letto Fluttua.

Armadi Appartamento LAGO Noema

La scelta di arredare un appartamento di dimensioni ridotte, invece di un appartamento di dimensioni maggiori del complesso Noema, è stata sfida e provocazione insieme, a dimostrazione che il design LAGO, modulare per sua natura, riesce a dare vita ad ambienti eleganti e originali nei diversi tipi di spazio.

 

Il caffè vietnamita è lento e rilassato

Noi italiani facciamo del caffè un vanto nazionale, ma non siamo gli unici a farne un uso smodato, né a saperlo fare. Inaspettatamente ieri sera, in Appartamento Milano Brera, grazie alla lezione di caffè vietnamita degli amici di RuNam Cafè abbiamo scoperto che anche il Vietnam ha una sua tradizione e che non è da meno di quella italiana.

RuNam cafè

E siamo venuti a conoscenza di molte cose interessanti, come il fatto che dal 2012 il Vietnam è il principale esportatore di caffè Robusta e che ha superato pure il Brasile, più focalizzato sulla miscela Arabica. O che il caffè è la seconda commodity al mondo dopo il petrolio.

Ma la cosa che più ci ha stupito è il rito del caffè vietnamita che, un po’ come il tè per i giapponesi, va preparato e gustato lentamente, molto lentamente. Del resto RuNam è un’espressione che significa: Ru – ruscello, filastrocca, filo della vita – e Nam – vietnamita – ed esprime alla perfezione la filosofia vietnamita secondo la quale per gustare il caffè serve un ambiente confortevole, una buona conversazione e soprattutto tempo, perché la tazzina si riempia goccia dopo goccia.

Mr Khanh

Il signor Khanh, proprietario di RuNam Cafè, ci spiegava che, come in Italia, il caffè è la bevanda principale del suo paese. Una cultura che era andata perduta con la guerra del Vietnam e che ora sta rinascendo. Il suo intento è proprio quello di riappropriarsi di questa tradizione.

Cosa serve per gustare il caffè vietnamita? Poche cose in realtà: 25gr di caffè macinato (circa due cucchiai e mezzo da tè), acqua bollente, un filtro vietnamita, un misurino, un grande recipiente per mantenere il caffè caldo, qualche tazza in cui versarlo (perché il caffè si beve meglio in compagnia) e un bel vassoio in cui servirlo.

Ma serve molto tempo. Ecco il processo di preparazione:

cerimonia caffè

1_Preparare il filtro e mantenere la tazza di caffè alla temperatura desiderata

Mettere sia il filtro che la tazza nel contenitore grande, versare l’acqua bollente attraverso il filtro, in modo da pulire bene tutto il set e far drenare l’acqua. A questo punto versare 25 gr di caffè macinato nel filtro e agitare delicatamente in maniera che il caffè si disponga uniformemente all’interno.

2_Far espandere il caffè

Versare acqua bollente nella tazza e mettere il filtro pieno di caffè sopra la tazza in modo da aiutare il caffè
in fondo al filtro ad espandersi. Versare 25 ml di caffè bollente nel filtro, lentamente e con movimento circolare in maniera da prevenire grumi e far in modo che i grumi si sciolgano automaticamente. Coprire il filtro con il coperchio e mantenere coperto per 40/45 secondi in maniera che tutta l’acqua venga assorbita.

3_Pressatura e colatura del caffè

Dopo circa 45 secondi, il caffè si sarà espanso e sarà cresciuto di circa ¾ nel filtro. Usare il regolatore per pressare delicatamente la polvere fino a che una piccola parte di acqua emerga dal regolatore. Versare l’acqua dalla tazza. Posizionare il filtro in una tazza vuota e aggiungere 70 ml di acqua bollente molto lentamente e con movimento circolare. Dopo pochi secondi alzare il regolatore e tirarlo indietro e mettere di nuovo il coperchio. Il caffè comincerà a colare nella tazza e sarà pronto dopo 5-6 minuti. Una volta terminato, pulire il filtro dalla polvere. Trasferire il filtro nella ciotola più piccola e versare acqua calda in maniera da mantenerlo caldo fino alla prossima tazza di caffè. Servire il caffè su un vassoio senza dimenticare zucchero, latte condensato, ghiaccio, biscotti e quanto altro vi piaccia per completare il caffè.

È un processo lungo e affascinante che ispira a prendere la vita con lentezza, a gustarne ogni attimo, ad assaporarla fino in fondo.

Radiobici, l’intervista di Maurizio Guagnetti a Daniele Lago

Come vi avevamo promesso il luglio scorso, ecco il video dell’intervista che Maurizio Guagnetti, giornalista di Radio 105, ha fatto a Daniele Lago mentre pedalava per le vie di Milano.

RadioBici-Logo

L’intervista si inscrive nel progetto Radiobici, di cui Appartamento Lago si è fatto sponsor considerata la comunanza di valori come cultura, condivisione, sostenibilità. E visto il tema del viaggio che unisce i due progetti: un viaggio negli esterni e uno negli interni d’Italia.

Appartamento Lago Bergamo

Daniele racconta come crescere in tempi di crisi, progettando e producendo senso, rimettendoci in discussione e riedificando la nostra italianità.

Buona visione!

Appartamento Lago e Radiobici

Cultura, condivisione, sostenibilità sono valori da sempre inscritti nel dna LAGO. Per questo quando abbiamo conosciuto Maurizio Guagnetti, giornalista di Radio 105, non potevamo che appoggiare il suo progetto Radiobici e sentirlo immediatamente vicino al nostro Appartamento LAGO.

Il motivo? Il viaggio. L’Appartamento LAGO è un progetto che tocca luoghi diversi e persone diverse creando connessioni nuove, ma è anche un viaggio negli interni d’Italia, da Nord a Sud, da Est a Ovest. Ogni casa ha una personalità unica, ritagliata su quella del tenant.

apt treviso

Radiobici, invece, è un viaggio negli esterni, alla ricerca della bellezza dei luoghi, ma con un punto di vista insolito. È un percorso attraverso l’Italia per raccontare le storie di chi cerca, ogni giorno, di produrre valore nonostante la crisi. E lo fa in modo sostenibile.

Con l’Appartamento LAGO Radiobici condivide anche l’approccio partecipativo e la volontà di trasmettere cultura coinvolgendo il territorio nazionale e tutte le parti sociali.

Radiobici Massimo Guagnetti

Maurizio Guagnetti si sposta su di un mezzo ecologico, la bicicletta; il che ci sembra anche un perfetto proseguimento dopo il progetto Man on the river di Giacomo de Stefano e il suo viaggio sostenibile attraverso i fiumi d’Europa.

Mentre l’intervistato pedala su Radiobici, attrezzata in maniera speciale per accogliere l’ospite, da marzo a luglio Maurizio intervista sindaci, filosofi, scrittori, sportivi, personaggi della contemporaneità. Guida spirituale di Radiobici è Philippe Daverio che potete ascoltare in questo video, mentre racconta la storia della Milano medioevale.

Lunedì 29 luglio, alle 15.00, dopo una sosta all’Appartamento LAGO di via Brera 30 a Milano toccherà a Daniele Lago accomodarsi sulla Radiobici e a pedalare.

Vi terremo informati. Nel frattempo potete seguire tutte le altre tappe del viaggio.

L’Appartamento LAGO sbarca a Bolzano

E ci saremo anche a Bolzano con un Appartamento, il primo della città bolzanina.

150 mq, con terrazzo, situati nel centro del città e all’ultimo piano del condominio Rottenbuch (un edificio degli anni 50). Per la prima volta la casa nonè  stata ristrutturata, ma realizzata di sana pianta da Fabrizio, il tenant, ingegnere ed esperto di bio-edilizia. E il nuovo Appartamento LAGO è stato costruito proprio secondo le logiche della bio-edilizia con grande attenzione al risparmio energetico. L’Appartamento LAGO Bolzano fa parte di un progetto di ampliazione e sopraelevazione realizzato ex-novo dall’impresa Domus Alpea Srl attraverso il recupero del sotto-tetto.

L’interior è stato curato dagli architetti di Loft 21 e di LAGO, ma da appassionato ed esperto del settore, Fabrizio, insieme alla moglie ha personalizzato il progetto con materiali naturali tecnologicamente all’avanguardia, oltre all’utilizzo dell’energia solare per l’acqua calda sanitaria e di un impianto fotovoltaico per il riscaldamento e raffrescamento a pavimento.

appartamento lago bolzano

La serata d’inaugurazione prevederà una serie di eventi suddivisi in 4 fasce orarie: numeri di magia, improvvisazioni e sketch teatrali, perfomance culinaria sushi. Ogni evento si sposterà poi nel negozio Loft 21 di via della Mendola, 21, a 50 m dall’Appartamento.

Vi aspettiamo per festeggiare in Corso Italia, 12, 6 piano.

 

Il nostro primo Appartamento all’estero

Quando abbiamo iniziato l’avventura Appartamento, in occasione del Salone del Mobile del 2009, non potevamo immaginare che quell’idea di arredare un anonimo appartamento di via Tortona con i nostri mobili e andarci a vivere aprendo le porte a chiunque volesse visitarlo, ci avrebbe portato così lontano.

Dopo 9 appartamenti in Italia, giovedì 9 febbraio, apriamo il nostro primo Appartamento all’estero. Non lo apriamo a Madrid o a Barcellona, come ci si aspetterebbe, ma ad Alicante. Perché il progetto Appartamento è una piattaforma aperta, dove chiunque può candidarsi e proporre il proprio Appartamento.

L’Appartamento di Alicante in nuce c’era già quando Mariano, l’attuale tenant, visitò quello di Milano Brera durante la Milano Design Week del 2010. Fu amore a prima vista. Mariano, che di professione fa il dentista, si innamorò dell’atmosfera dell’Appartamento, delle attività sociali che avvenivano attorno alla cucina, nel living, in tutta la casa. E decise che voleva ricreare la stessa atmosfera a casa sua, ad Alicante.

appartamento lago alicante

L’Appartamento LAGO Alicante conta 300 mq, è il più grande fra tutti gli Appartamenti LAGO ed è un progetto nato dalla collaborazione fra Mariano, Juan de Dios Martos di Interiorismo Casamayor e Francisco Galvañ di Muebles Galvañ.

L’apporto di Mariano è stato geniale grazie all’innovativa idea dell’armadio NOW che scivola su una corsia creando ora un’unica camera, ora tre piccole camere. Un accorgimento che riflette bene il vivere contemporaneo, fluido e sempre in movimento, con gli spazi che mutano forma a seconda delle esigenze.

La cucina 36e8 è una delle più grandi mai progettate per un appartamento, mentre nel salotto di casa c’è uno spazio dedicato ai concerti…davvero poco comune.

Vi aspettiamo all’inaugurazione per scoprire il resto in Calle Castaños 16, 3° piso, Alicante.