Architettura dall’interno

Dove sta andando l’architettura d’interni? Come si vive la casa oggi? Queste e altre le domande a cui hanno cercato di rispondere Franco Purini, Flavio Albanese, Guido Cabrini e Daniele Lago alla conferenza “Architettura dall’interno” ospitata all’interno del Lagostore Vicenza.

L’incontro rientra in un ciclo di conferenze realizzate nell’ambito del progetto Redesigner, la nuova community Lago dedicata ad architetti e interior designer che, come liberi professionisti indipendenti, possono aderire a un percorso di collaborazione lavorativa e formazione continua.

I Redesigner lavorano con i prodotti Lago a progetti sfidanti che ridisegnino il modo di vivere gli ambienti abitativi, ricreativi, di lavoro. Se sei un professionista del settore puoi leggere di più sul progetto e candidarti.

Ed ora il video della conferenza. Buona visione!

Questo post è disponibile anche in: Inglese

One thought on “Architettura dall’interno

  1. Cosimo De Franco

    Il problema non può ridursi al tentativo di sostituire un tipo di casa obsoleto con un’altra “casatipo”, dotata di prestazioni tecno-funzionali aggiornate.
    Assumere le esigenze della contemporaneità comporta probabilmente la necessità di sperimentare modelli arredativi meno conformisti, organizzazioni spaziali almeno in parte alternative a quelle sancite da regole orientate più all’efficienza produttiva che all’esigenza della persona.
    I’obiettivo di architetti e designer è quello di indagare il tema dell’abitazione al fine di individuare delle caratteristiche di prodotto ed interpretarle come risposta ad un cambiamento che investe alcuni aspetti della realtà contemporanea. L’esigenza di disporre di spazi per varie attività è la risposta necessaria al condizionato e sempre più diffuso “comportamento flessibile”.
    Ciò apre l’abitazione ad una grande varietà di situazioni differenti dalla tipica unità familiare ed apre la strada alla sperimentazione di forme con limiti sempre meno chiari tra lo spazio privato, lo spazio aperto, lo spazio del lavoro, del tempo libero e delle relazioni sociali che diventano i nuovi spazi dell’individualità.

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>