Monthly Archives: July 2010

LAGO a casa tua

Quante volte vi sarete chiesti “Chissà come starebbe LAGO a casa mia?”. Spesso guardare le foto dei cataloghi e immaginare il 36e8 o il 30mm che fanno bella mostra sulla parete di casa, non è sufficiente, anche se siete tipi molto fantasiosi…
Il primo consiglio che mi viene in mente per aiutarvi è di visitare i nostri Appartamenti. Brera e Venezia sono già aperti e lì potrete vedere il design LAGO in una casa vera e propria!

Per chi, invece, non abita nella vicinanze di queste due città…beh…ci siamo inventati qualcos’altro! Abbiamo bussato alla porta di alcuni dei nostri consumatori e abbiamo fatto due chiacchiere informali. Ci hanno raccontato perché hanno scelto LAGO e ci hanno svelato le loro storie personali. Ogni casa è un microcosmo davvero affascinante che riflette la personalità di chi la abita.
La prima puntata del progetto “A casa di…” l’abbiamo pubblicata, la settimana scorsa, nel magazine della nostra community. Siamo entrati a casa di Anna, controller di un’azienda farmaceutica con la passione del ballo. Una personalità frizzante e passionale come testimonia il colormood di casa sua: rosso, nero e bianco.

Ma non vi voglio rovinare la sorpresa…Anna e la sua casa le trovate qui!
Domani, invece, suoniamo il campanello di Maria Grazia. Venite con noi?

Mettiamo radici in terra be.ne.lux

A poche settimane dall’apertura del lagostore nel Granducato di Lussemburgo con l’amico di vecchia data Eugenio, alla fine del primo anno di collaborazione con i nostri promettenti agenti Vincent, Steffan, Cindy e Johan ci pare opportuno coinvolgervi nella nostra prossima avventura in terra fiamminga. Dal 15 al 24 ottobre prossimi a Kortrijk (Courtrai per i valloni), si svolge la ventiduesima edizione della Biennale di Design INTERIEUR organizzata dalla Fondazione no-profit INTERIEUR FOUNDATION.

Si tratta di un evento espositivo in continua crescita che ha fondato i suoi successi sulla selezione delle aziende chiamate ad esporre, sulle dimensioni contenute e quindi non dispersive e sulla centralità della posizione geografica rispetto a Parigi, Lille, Bruxelles, Amsterdam, Colonia…
Insomma una fiera senza megalomanie esibite, nella quale un giorno di visita consente una visione esaustiva del panorama del design “consolidato” senza dimenticare quello “emergente”.

Cosa andiamo a “dire” a Courtrai?

Con l’imminente arrivo della collezione di DIVANI AIR possiamo finalmente esprimere un concetto pressoché completo dell’”abitare LAGO”. Proveremo a rendere domestico un luogo istituzionalmente professionale come la fiera. Proveremo ad abbassare le barriere relazionali, ad accorciare le distanze del dialogo, cucineremo, prepareremo il caffè e certamente lavoreremo. Una vera e propria iniezione di quotidianità a dispetto dell’idea che vuole l’eccellenza del design sempre patinata e altisonante. L’obiettivo dichiarato è fare network di cultori di questo approccio fatto di eccellenza nell’informalità, di ricerca di migliorarci attraverso il confronto.

Date il vostro contributo!

INTERIEUR Courtrai 15-24 ottobre 2010 Hall 4 – Stand 438

Venezia ci ha lasciati senza fiato!

La Protezione Civile ci aveva avvisato…e, in effetti, ad accoglierci a Venezia, abbiamo trovato una temperatura a dir poco sahariana che toglieva il respiro! I nostri tenant sono stati davvero eroici. Li avevamo conosciuti un po’ di tempo fa ma, a parte qualche foto dell’ultimo momento, nessuno aveva visto con i propri occhi il loro progetto.

Visitando l’Appartmento sopra il Muro, l’effetto è sicuramente sorprendente: giunti in cima ad una ripida serie di scale, si rivela agli occhi una tipica abitazione veneziana completamente arredata con i nostri mobili.

Menù della serata? Ovviamente acqua fresca corrente, pasta fredda e l’immancabile prosecco che, data la calura impietosa, fa sì che la cucina ad isola catalizzi in un primo momento l’attenzione degli ospiti.

Ristorati e muniti di un ventaglio improvvisato, si prosegue il tour della casa dove lo sguardo curioso “scopre” le altre stanze. Il tutto è giocato sulle tinte del bianco, grigio e del vinaccia come il fantastico divano che si allunga lungo il perimetro del salottino!!! E non si può di certo nascondere lo stupore nel vedere come, grazie alla modularità, si possano rendere speciali anche piccoli ambienti come quelli di una mansarda.

La serata si conclude con il cuoco che prepara due spaghi: per i nottambuli si prosegue poi in riva al Canal Grande, poco lontano dall’Appartamento, per l’ultimo bicchiere…il caldo è anche passato, ma ammirando questa città il fiato rimane sempre corto.

Guarda le foto!

Negozi che pensano glocal

I recenti campionati del mondo di calcio, hanno lasciato noi italiani prematuramente privi di una bandiera da sventolare.


Al di là del disappunto di ciascuno, è stato interessante come ognuno di noi abbia rivolto le sue simpatie calcistiche verso una delle compagini ancora in gara, fino a dividerci tutti tra filo-olandesi e filo-spagnoli. C’è da chiedersi quali siano i valori che ci hanno fatto sentire vicini ad una squadra piuttosto che ad un’altra e se questi valori, anche al di fuori dell’ambito calcistico, siano poi le vere nuove “geografie” di cui tener conto.

E’ ancora utile considerare i bacini d’utenza sulla base di confini geopolitici, spesso disegnati con matita e righello da burocrati post-bellici? O, invece, nell’epoca delle informazioni globali in tempo reale e della mobilità low-cost, considerare “confini” le Alpi o il Mediterraneo è un concetto superato?

Per recuperare terreno in un mondo di equilibri instabili e identità mutevoli, il negozio deve saper rinnovarsi, aprire gli orizzonti al cliente globale (o meglio glocale), giocare con lui, capirne i gusti particolari e i sogni globalizzati. Può essere con una cena in negozio, un workshop dedicato a studenti universitari, una mostra di fotografia o la presentazione di un viaggio che cerca di dare un impulso sostenibile al mondo di domani.

Un augurio ai nuovi portabandiera di Lago nel mondo.

Isabelle di ID DECO a Tolosa (F)


E Kees di STUPENDO ad Amsterdam e Leiderdorp (NL).


Tiendas que piensan de manera glocal

El reciente campeonato del mundo de fútbol nos ha dejado prematuramente sin una bandera que blandir.


Más allá de la desilusión de cada uno, resultó interesante ver cómo cada uno de nosotros dirigió sus simpatías futbolísticas hacia uno de los equipos que aún competían, hasta dividirnos todos entre simpatizantes de Holanda o de España. Debemos preguntarnos cuáles son los valores que nos han hecho sentir más cerca de un equipo que de otro y si dichos valores, aun fuera del ámbito futbolístico, constituyen realmente las verdaderas nuevas “geografías” a tener en cuenta.

¿Resulta todavía útil considerar las áreas de influencia a partir de las fronteras geopolíticas, a menudo trazadas con lápiz y regla por burócratas de la posguerra? ¿O, por el contrario, en la época de la información global en tiempo real y de la movilidad de bajo coste, considerar “fronteras” los Alpes o el Mediterráneo es un concepto superado?

Para recuperar terreno en un mundo de equilibrios inestables e identidades cambiantes, la tienda debe saber renovarse, abrir los horizontes al cliente global (o mejor, glocal), jugar con él, entender sus gustos particulares y sus sueños globalizados. Puede ser con una cena en la tienda, un taller dedicado a estudiantes universitarios, una exposición de fotografía o la presentación de un viaje que pretende dar un impuso sostenible al mundo de mañana.

Con los mejores deseos para los nuevos abanderados de Lago en todo el mundo.

Isabelle de ID DECO en Tolosa (F).


Y Kees de STUPENDO en Ámsterdam y Leiderdorp (H).


Nosóloempresa: Reunión Asturiana

El mes pasado, Joan, nuestro área manager para España, habíanos cocinado la paella…un privilegio reservado a unos pocos que se quedaron, sin embargo, muy felizes! Mirando la foto aquí abajo no es difícil ver por qué!

Esta vez fue LAGO (o mejor Gianpaolo, nuestro Director Comercial) a volar en tierra ibérica para la Reunión Asturiana de todos los agentes, con dos y tres “fiorentine”! Una oportunidad para hablar sobre el trabajo, sino también para establecer vínculos.

Los agentes llegaron de toda España para reunirse, a las 13.00, en El Vallín de Alba, la finca que Víctor Romero (nuestro agente en Madrid) dirige con su esposa Carol. Así que se encuentraron todos en esta antigüa casona, situada entre las montañas de Asturias y con vistas al mar!

Aitor y Koldo llegó de Bilbao, Víctor de Madrid, Joan y Jaume de Barcelona, Ximo de Valencia, Javier de Granada, Montes de Galicia, Alfredo de Valladolid y Gianpaolo de Italia.

Cada uno trajo su propia especialidad de la ciudad y se compartió el almuerzo. Gianpaolo y Ximo se ofrecieron para lavar los platos. Después del almuerzo de Pescado, un meeting para discutir la situación en España y luego todos al Océano. La bandera era roja, el mar embravecido, el agua helado, pero quien se podría perder un baño en un entorno natural como este?

Pero para cocinar las “fiorentine” de Gianpaolo faltaba la barbacoa! Pues…todos al Corte Inglés a comprarlo! Imaginate cuatro hombres, un destornillador y un kit de montaje peor que los de IKEA!

Una vez puesta en marcha la barbacoa los ingenieros han dado paso a los Chefs: “fiorentine”, vino asturiano y vasco (nunca menos de 14 grados)!

La noche terminó en una hermosa plaza, hablando sobre el futuro de LAGO, de tiendas, de empresas, de muebles, de diseño…acompañados de sidra y gin-tonic.

Difícil levantarse la mañana siguiente…y después del desayuno y de un saludo todos a casa!

Gracias a Gianpaolo para contarnos de la Reunión asturiana y gracias a todos nuestros amigos españoles por la maravillosa experiencia compartida!

Y puesto que la Copa del Mundo aún no ha terminado … fuerza Puyol!

Nonsoloimpresa: Reunión Asturiana

Il mese scorso Joan, l’area manager della Spagna, era venuto in LAGO a cucinare la paella…un privilegio riservato a pochi eletti che sono rimasti però molto soddisfatti!! Guardando l’immagine qui sotto non è difficile capire perché!

Questa volta, invece, è stata LAGO (nella persona di Gianpaolo, il nostro Direttore Commerciale) a volare in terra iberica per la Reunión degli agenti spagnoli nelle Asturie, portandosi appresso un paio di fiorentine! Un’occasione per parlare di lavoro, ma anche per stringere legami.

Gli agenti sono arrivati da tutta la Spagna per ritrovarsi, alle 13.00, a El Vallín de Alba, l’agriturismo che Victor Romero (il nostro agente di Madrid) gestisce assieme alla moglie Carol. E così eccoli tutti in questo vecchio casale, immerso tra i monti delle Asturie e con vista sull’Oceano!

Aitor e Koldo sono arrivati da Bilbao, Victor da Madrid, Joan e Jaume da Barcellona, Ximo da Valencia, Xavier da Granada, Montes da Galizia, Alfredo da Valladolid e Gianpaolo dall’Italia.

Ognuno ha portato delle specialità della propria città ed è stato condiviso il pranzo. Gianpaolo e Ximo si sono offerti di lavare i piatti. Dopo il pranzo leggero, a base di Pescado, un meeting per parlare della situazione spagnola e poi via tutti a fare un bagno nell’Oceano. La bandiera rossa era rossa, il mare molto mosso, l’acqua gelida, ma chi se lo perdeva un bagno in una cornice naturale del genere?

Per le fiorentine di Gianpaolo mancava il barbecue e così via al Corte Inglés a comprarlo! Immaginate 4 uomini, 1 cacciavite e un kit di montaggio peggiore di quelli dell’Ikea!

Una volta messo in piedi il barbecue i tecnici hanno lasciato spazio ai cuochi ed via di fiorentine, vino rosso asturiano e basco (con gradazione mai inferiore ai 14°)!

La serata si è conclusa all’esterno, nella bella piazzetta, a parlare del futuro dei mobili, delle aziende, dei negozi, della distribuzione, di Lago e degli altri…bagnando le parole con Sidro e Gin Tonic.

Alzata difficile il mattino dopo e saluto dopo la colazione consumata insieme…e tutti sulla via del ritorno  per le varie zone di Spagna e per l’Italia!

Ringraziamo Gianpaolo per il resoconto della Reunión asturiana e un grazie a tutti gli amici spagnoli per la bella esperienza di vera condivisione!

E visto che i Mondiali non sono ancora finiti…forza Puyol!

Lago, la laguna e l’Appartamento

Queste 4 facce simpatiche sono quelle dei tenant del nostro primo Appartamento veneziano. Gian Maria, Alberto, Mattia e Martina.

Quando abbiamo ricevuto il loro progetto siamo subito rimasti entusiasti. La location da favola, la laguna, le calli veneziane…non potevamo non farci un Appartamento! E così li abbiamo subito arruolati!

Purtroppo le ultime settimane di pioggia ci hanno rallentato i lavori. Sappiamo tutti com’è Venezia quando piove…bisogna essere attrezzati!

Adesso che il sole ci arride vi invitiamo a Rialto VENERDì 16 LUGLIO – ORE 19.00. Sestiere San Polo 205 (sopra “il Muro”).

Come ogni evento che si rispetti è limitato, quindi affrettatevi a registrarvi!!