Monthly Archives: June 2010

Lago in London!

Here we are! Even LAGO will have his place of honour near the Big Ben.

The LAGO Team is working hard to the new London Store…we will open on the second half of February. 27th Februry precisely!
Where? Guess it!

1) The first LAGO Store in London will be close to a park…think about John Nash…No, not that John Nash, not the mathematician, who Russel Crowe played in “A beautiful mind”. I’m speaking about that other John Nash: the architect. Folks, we’re an interior design company!

No ideas? Mmmh…let’s try something else…

2) We’ll have a famous neighbour. A detective lives at 221b of the same street…He’s a quite genial character, sprung out by the pen of Sir Arthur Conan Doyle…there’s also a recent movie on him…

Regent’s Park and Sherlock Holmes. Did you guess? Elementary, my dear Watson!
Yes, we’ll be there: BAKER STREET, 55 Baker Street.
We’ll wait for you!!

Solo para auténticos gourmets

¿Quién esperaba una tienda como esta? ¡Es MA-RA-VI-LLO-SA! ¡¡¡Tan llena de colores, tan fresca… tan LAGO!!!

Corre 34 abrió hace poco (la inauguración tuvo lugar el 10 de junio) y se halla en el casco antiguo de Vitoria, en pleno centro. Calle Correría número 34, naturalmente.

Es una tiendecita muy exclusiva (un lugar para amantes de la buena mesa y para verdaderos expertos) que vende delicias de todo el mundo: pasta fresca y salsas; vinos españoles, franceses e italianos; chocolate belga; aceite; vinagre de fresas y de albaricoque, patés y quesos. Todo dispuesto sobre nuestro lagolinea, sobre el 30mm, sobre el 36e8 o dentro del NOW.

Gracias a los amigos de Susunaga y a nuestros Carlos y Óscar, el dream team que ha hecho posible esta pequeña joya. ¡Mira las fotos!

Only for true gourmets

Have you been waiting for a shop like this? IT’S A MIRACLE! So colorful, so fresh…so LAGO!!!

Corre 34 just opened for business (the inauguration was June 10th) and you will find it in the historical neighborhood of Vitoria, right in the center of town! Calle Correria number 34, naturally.

It’s a very exclusive and small shop (a little spot for lovers of good food and true connaisseurs) that sells gourmet products from all over the world: fresh pastas and sauces; Spanish, French and Italian wines; Belgian chocolate; olive oil; strawberry and apricot vinegars; paté and cheeses. All displayed on our lagolinea, 30mm, and 36e8 shelving systems or inside our NOW wardrobes.

We would like to thank our friends at Susunaga and our very own Carlos and Oscar, the dream team that made this little jewel possible! Take a look at the photos!

Solo per veri gourmet

Chi se l’aspettava un negozio così? ME-RA-VI-GLIO-SO! Così colorato, così fresco…così LAGO!!!

Corre 34 ha aperto da poco (l’inaugurazione è stata il 10 giugno) e si trova nella nella zona vecchia di Vitoria in pieno centro! Calle Correria numero 34, naturalmente.

E’ un negozietto molto esclusivo (un posticino per amanti della buona tavola e per veri intenditori!) che vende gourmandise di tutto il mondo: pasta fresca e salse; vini spagnoli, francesi e italiani; cioccolato belga; olio; aceto di fragole e di albicocca, paté e formaggi. Il tutto adagiato sul nostro lagolinea, sul 30mm, sul 36e8 o dentro il NOW.

Un ringraziamento agli amici di Susunaga e ai nostri Carlos e Oscar, il dream team che ha reso possibile questo gioiellino! Guarda le foto!

International Forum E2.0

International Forum Enterpise 2.0 è ormai giunto alla sua terza edizione. Di che cosa si tratta? Di un convegno annuale organizzato da Openknowledge che tratta le tematiche del web 2.0.
Il forum è durato due giorni e si è strutturato in 3 macro settori (HR, Marketing, Innovation) in cui relatori nazionali ed internazionali si sono alternati a parlare di social web. E indovinate? C’eravamo anche noi! Nicola e Stefano hanno presentato Lago come case study del web 2.0 raccontandone progetti in fieri e futuri (come la nostra community Appartamento!)

Se la giornata di mercoledi si è incentrata sopratutto sugli aspetti teorici, giovedi è stato più pragmatico. Infatti per ciascuna macro-area sono stati presentati alcuni case studies: tra questi Telecom, IBM e Barilla. Non serve di certo dire quanto interessante possa essere stato ascoltare questi tre colossi aziendali raccontare la propria esperienza 2.0, ma ancora di più è stato l’entusiasmo che hanno trasmesso riuscendo così a calamitare l’attenzione dei partecipanti per quasi due ore! Se il caso Telecom ed IBM sono stati seguito con religioso silenzio ed attenzione, il progetto “Nel Mulino che vorrei” di Barilla è riuscito a creare anche ilarità, divertimento. Pepe Moder infatti ha dimostrato come l’azienda sia riuscita a instaurare un rapporto con il cliente che partecipando alla community “Nel Mulino che vorrei” diventa parte attiva del processo di innovazione del prodotto. Il tutto ovviamente andando a creare e stimolare quella che è stata indicata come “L’emozionalità del consumatore”. Persino chi in quel momento era seduto ad ascoltarlo si è sentito coinvolto in un certo qual modo in questo progetto…perchè in fondo, chi non ha un ricordo legato al mitico Mulino Bianco?

Al termine di questo evento di sicuro si ritorna con un bagaglio ricco di stimoli, ma sopratutto con la consapevolezza che se si ha un’idea che si crede possa essere vincente non bisogna sopprimerla ma darle voce perchè i canali ed i strumenti per realizzarla ci sono e ce ne saranno sempre di più.

disruptive innovation

Frontiers of Interaction 2010: due giorni dedicati a innovazione e futuro.

L’acquario romano si è confermato una cornice d’eccezione per l’evento, contribuendo a creare un’atmosfera magica che ci ha sorpreso. Siamo stati assorbiti fin da subito, quando arrivando abbiamo incontrato il ministro Brunetta per le scale (poi Riccardo Luna gli ha posto alcune domande).

“disruptive” è stato un po’ la parola chiave dell’evento, intesa in questo senso:

Disruptive innovation is a term used in business and technology literature to describe innovations that improve a product or service in ways that the market does not expect [...]

Il ritmo degli interventi è stato molto intenso, con le interviste dal balcone che oltre che interessanti si sono rivelate anche divertenti e hanno visto alternarsi molti dei volti visti sul palco.

Su uno schermo al lato della platea si vedevano scorrere i twit sull’evento, numerosissimi a testimoniare lo “status” e le impressioni a caldo dei partecipanti!

E’ arrivato a stupirci con una presentazione ad effetto Luke Williams e abbiamo ascoltato racconti di giovani dalle grandi idee come Andrea Vaccari (intervistato poi sul balcone da Montemagno). A proposito, le riconoscete quelle poltroncine?

Il clou lo abbiamo raggiunto nel pomeriggio venerdì, e dopo che Heather Knight ci ha letteralmente incantati (fantastico il video proposto) abbiamo avuto un incontro ravvicinato del terzo tipo che ci ha proiettati nel futuro con Nao, il robot di Aldebaran Robotics.

Vi lascio con il video di Italiani di Frontiera, i racconti di Roberto Bonzio (già conosciuto in Appartamento) sugli italiani emigrati e il loro talento. Talento manifestato anche nei prodotti made in Italy, da sempre oggetto di desiderio in tutto il mondo che oggi dovranno evolvere nuovamente per essere protagonisti nell’era di internet delle cose.

Un grazie particolare a @matteopenzo per averci presentato il progetto qualche mese fa, quando è passato a trovarci in Appartamento!

Le nostre foto…

Live tweet

Tutti i video