COLORMOOD

Il Salone di Milano è stata l’occasione per presentare  COLORMOOD.

Colormood nasce dalla difficoltà che spesso si ha nel decidere i colori e gli abbinamenti di un prodotto, nell’arredare una stanza o addirittura tutta la casa.

 

Ce ne siamo accorti in fase di progettazione dei nuovi armadi N.O.W:

avere a disposizione 25 tinte di vetro lucido e altrettante per il vetro opaco può essere un’enorme possibilità ma anche una grande fonte di indecisione, specie per chi sta arredando la casa per la prima volta e non è abbonato da 25 anni a Elle Decor o simili. Colormood non è altro che un sistema intelligente di palette di colori in grado di connotare un prodotto o un ambiente, ogni palette è studiata per enfatizzare la resa cromatica sui materiali usati, COLORMOOD andrà a sostituire la classica cartella colori già nel nuovo catalogo armadi.

Ecco che allora in fase di progettazione non dovremmo fare altro che dire: “La mia camera da letto dovrà essere Sunset“, oppure: “voglio un armadio Gorilla” o ancora: “ho sempre sognato una casa Eden, piuttosto che Hell”.

Il risultato finale è assicurato, l’unico rischio è che chi non vi conosce, a sentirvi parlare strano, possa scambiarvi per matto.

 

COLORMOOD

The Milan Salone has been the opportunity to present COLORMOOD.
Colormood springs up from the difficulty, we often find, in choosing colors and their matches for a product, in furnishing a room or even the entire house.
We realized it at the planning stage for the new N.O.W wardrobes:
To have 25 colors of shiny glass and as many for the matt glass can be a great possibility but also a huge source of indecision, especially if you are furnishing home for the first time and you’ve not been an Elle Décor subscriber for the past 25 years. Colormood is nothing else but a smart system of color palettes which is able to connote a product or habitat. Each palette is studied to emphasize the chromatic return on the materials. COLORMOOD will replace the classic color folder yet in the new wardrobes catalog.
So then at planning stage you should only say “My bedroom must be Sunset “ ,or : “I want a Gorilla Wardrobe” or even more “I’ve always dreamt of an Eden house, rather than an Hell” .
Final goal is guaranteed .The only risk is that strangers, listening to your silly talking, may think you’re a loony.

Technorati tags: ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>