La comunicazione nutre? chiedilo ad Oliviero Toscani

Circa una settimana fa, ho partecipato ad un piacevole incontro organizzato dalla delegazione cittadellese di Confindustria con Oliviero Toscani. Il titolo della serata era: “La comunicazione nutre?”

Parecchi gli spunti interessanti, anche se mi rendo conto che il numero di spunti interessanti in questo genere di incontri è direttamente proporzionale a quanti nella platea riescono a recepirli e a quanti nella loro vita o carriera è capitato di interrogarsi o sulle logiche che sottendono, in questo caso, alla comunicazione.

Oliviero Toscani ha subito specificato di sentirsi ancora un fotografo, non un comunicatore, un creativo, un guru, ma un “semplice” fotografo. E di questo è entusiasta, perchè il fotografo ha ancora il privilegio di decidere ciò che la gente vede.

Tantissimi i lavori passati in rassegna, ma ancor più interessanti gli aneddoti sulla nascita di ogni lavoro, i retroscena, i problemi.

La creatività è incertezza, rischio, è nei periodi di maggiore incertezza che nascono i più bei lavori. La comunicazione, hai poi proseguito Toscani, ha bisogno di confronto, di scontro, dall’omologazione nasce solo mediocrità.

Una bella carica per proseguire nel lavoro di tutti i giorni.

 

 

 

Technorati tags:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>