Salone del mobile Colonia 2007

di Daniela Sarracco
Di nuovo quest’anno a Colonia c’è stato un tepore inusuale (prima dell’arrivo dell’uragano Kyrill) a cui è corrisposto un tiepido riaprirsi del mercato tedesco, da anni congelato. La fiera era animata e vivace in alcuni padiglioni come il
pad. 11, e più deserta negli altri.

L’ingresso dei cinesi non ha sicuramente alzato la qualità della manifestazione fieristica che si conferma però importante per il mercato tedesco che sembra aver riacquistato fiducia nei confronti dei produttori italiani almeno verso quelli di buon livello. La presenza internazionale che voleva Colonia invece seconda soltanto a Milano, è decisamente in calo. Il 70% dei visitatori erano tedeschi. Quindi una buona fiera, ma legata ad un mercato locale.

Ineceppibile e meritevole l’organizzazione e la logistica. E’ una fiera sicuramente meno faticosa da farsi che non Milano ad Aprile. Ma contano anche le dimensioni, la distanza con la città, i trasporti etc.

Contenti quindi gli espositori italiani di marchio per i quali il mercato tedesco registra una leggera ripresa. Ripresa forse meno sentita per aziende meno conosciute o minori.

Per quanto riguarda il Fuori Fiera segnaliamo la felice location Design Post. Situata appena al di là della strada usciti dalla Fiera, questo pregevole edificio di archeologia industriale ex magazzino delle Poste, accoglie una ventina di marchi dell’arredamento che hanno scelto questa location come showroom permanente e si propone un po’ come “l’altra fiera”. Ottima l’organizzazione di Design Post che ha offerto agli espositori un pacchetto all inclusive comprensivo di uso dei bar, del self service e del servizio navetta. Oltre ad una pregevole festa d’apertura a cui hanno partecipato in moltissimi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>